Alimentazione

A seconda dei tipi di LED possono essere alimentati:


Con alimentatore da 24V - LED di segnale/semipotenza/potenza


Con alimentatore da 1050mA - LED di potenza Power LED


Questi ultimi possono essere alimentati con corrente maggiore per ottenere un flusso e una potenza maggiore. In questo caso è importante che i LED abbiano un'ottima circolazione di aria e un buon dissipatore che consente lo smaltimento termico.

 

L'alimentatore per LED ha il compito di mantenere e controllare con precisione la corrente che circola nel circuito;
una corrente troppo elevata distrugge i LED in pochi secondi, mentre una corrente troppo debole ne limita la resa luminosa.

 

Per garantire una corrente costante, tutti i LED di un circuito devono essere collegati in serie; un eventuale collegamento
in parallelo (quello comunemente usato per le lampadine alogene) può distruggere i LED in breve tempo.
Gli alimentatori hanno l'uscita isolata e la tensione massima non è mai pericolosa.

Dispositivi di controllo

I nostri prodotti sono dotati di un dispositivo automatico di controllo della temperatura. Nel caso di innalzamento imprevisto della temperatura del LED causata da particolari condizioni ambientali o ad un’anomalo funzionamento del LED, il sistema spegne o abbassa il fl usso luminoso per ridurre la temperatura di esercizio garantendo sempre il corretto funzionamento.
Inoltre sono dotati di una protezione contro gli impulsi conforme alla EN 61547.

 

Riassumendo:

 gli articoli che sono alimentati fi no a 530mA hanno dispositivo intelligente che abbassa la corrente

 gli articoli che sono alimentati da 700mA hanno dispositvo On/Off


Resistenza Termica (C°/W):

indica la difficoltà del LED ad espellere il calore che si genera al suo interno. Tale calore è causa del suo decadimento. In termini di performance e vita (LM70) più la Rt è bassa e meglio è. Ad oggi sono presenti sui mercato LED con Rt molto bassa, 8°C/W. A breve saranno presentati prodotti con valori ancora inferiori, che consentiranno una miglior dissipazione e quindi una più lunga durata di vita (ad oggi minima di 50.000 h a determinate condizioni).

Fonte: Led Academy, Luce e Design n. 4 - 2009


La durata di un LED è fortemente influenzata dalla temperatura interna dell'apparecchio di illuminazione.
Affermazioni sulla durata sono particolarmente attendibili dopo aver determinato l'influenza termica. I LED sovraccaricati termicamente hanno maggiore probabilità di malfunzionamento e minore durata.